Chi siamo oggi

Club Black hawks pastrengo alla cena di natale 2018 softair, pallavolo, calcio e freccette

Oggi l'ASD Black Hawks Pastrengo è cresciuta in molti altri settori portando alla nascita di una squadra di calcio 7, di pallavolo e di freccette. Impegnata a diversi livelli in circuiti competitivi e non nel territorio provinciale e nazionale, quello che ci contraddistingue è un'incessante voglia di crescere e migliorare, passo dopo passo, insieme, non più solo come un gruppo di atleti o di amici, ma come una seconda grande famiglia. Mentre ci affermiamo giorno dopo giorno sempre di più tra le realtà sportive del territorio veronese, le sempre nuove sfide che ci si presentano ci caricano di grinta e di energie!

Foto dei fondatori dei BHP black hawks pastrengo

Storia della fondazione


Nel 1995 nei boschi di Pastrengo iniziano le prime giocate tra amici.

Gli atleti aumentano, le repliche migliorano e intanto gli anni passano.

Negli anni il gioco subisce molte interruzioni per vari motivi e si deve aspettare l’anno 2002 per una svolta decisiva: l’incontro in un sabato autunnale con Cinquetti Andrea, Matteo del Frate, Matteo De Carli e Sembenini Daniele fa nascere l’Associazione.


Il perché del nome Black Hawks Pastrengo

La scelta del nome è stata lunga e difficile, poi finalmente l’illuminazione. Quel periodo il film Black Hawk Dawk usciva nei cinema italiani e la sua trama ci colpì. L’idea di rischiare tanti uomini per portare a casa l’onore di pochi ci fece capire cosa volevamo fin dall’inizio. Ci sentivamo come una famiglia e la trama del film ci apparteneva. Quindi il nome Black Hawks rappresenta un’ideologia che abbiamo fatto nostra.  Poi abbiamo deciso di aggiungere il nome Pastrengo per onorare i pochi paesani che hanno avuto fiducia in noi permettendoci di giocare nei propri boschi.
Cosi l’Associazione nasce con il nome di BLACK HAWKS PASTRENGO.

Pact stemma scudetto BHP Black Hawks Pastrengo Softair team


La scelta del patch 

Dopo mille ricerche nel marzo 2003 si decide di adottare questo simbolo come patch di squadra. Abbiamo modificato il simbolo di un corpo militare tedesco moderno perché la sua forma rappresenta la semplicità, l’ordine e la chiarezza.
Il falco disegnato con linee simmetriche rappresenta l’uguaglianza, mentre le sue ali aperte simboleggiano l'accoglienza.
Inoltre la potenza di questo animale rappresenta la nostra forza. Un grande cacciatore che affronta la sua preda senza nessuna pietà. Proprio come accogliamo le sfide del nostro cammino.  













2005: anno del cambiamento

L’Associazione vuole crescere sportivamente ogni giorno di più e inizia a cercare gare competitive che ci potessero formare.

Le prime sfide ci fanno capire presto che per primeggiare la nostra ideologia da gioco si doveva trasformare in sport.

Così il 2005 è conosciuto come l’anno del cambiamento. Inizia un processo di regole sportive e di comportamento ma, soprattutto, di tanto allenamento.

Un processo di ricerca che ci permetta di migliorare ogni aspetto, sia sportivo che organizzativo.

Questa scelta decima l’Associazione del 70% degli iscritti.

Testa bassa, umiltà e con tanti errori l’Associazione inizia a crescere, migliorare e diventare sempre più forte.

Questo processo di crescita dura ormai da tanti anni ed è ancora in fase di sviluppo. Gli anni di esperienza hanno creato nell’Associazione delle forti ideologie che ci hanno permesso di avere grandi soddisfazioni ma soprattutto di farci crescere e farci diventare uomini. 

 

2015: Fusione con l'ASD "Pattuglai di Confine"


L'8 maggio 2015 l’Associazione si fonde con la Pattuglia di Confine. 

L’Associazione unica mantiene il nome Black Hawks Pastrengo e adotta sul braccio destro della mimetica il secondo patch di squadra in onore alla storia della Pattuglia di Confine.

 La storia di una grande Associazione che ha sempre collaborato e sostenuto nel bene e nel male. 

 

2013: Black Hawks Pastrengo Campioni Nazionali FIGT


L’Associazione durante gli anni sale molte volte sul gradino più alto in varie gare. Ma il 2013 viene ricordato per aver vinto la gara più sentita dai giocatori agonisti di soft air, diventando Campioni d’Italia F.I.G.T.
https://finalifigt.it/plr/albo-doro-plr/

1.Sport

 L’obiettivo primario della nostra Associazione è trasformare il gioco soft air in un sport a tutti gli effetti. Crediamo che il primo passo debba avvenire all’interno della nostra Associazione, lottando per la creazione di un’ideologia sana e pura.

2.Scuola softair

 La nostra massima più bella ci impone di mettere a disposizione tutta l’esperienza  accumulata negli anni ai  giocatori che desiderano imparare, creando così una scuola softair.

 

3.Sfide

  L’Associazione apre la porta alle continue sfide che questo sport può offrire. Ogni Black Hawks deve accettare ogni genere di sfida sportiva con un sano agonismo, migliorando così ogni giorno di più.

4.Competizione

 È il cibo di ogni Black Hawks che sazia il nostro desiderio di vittoria.


5.Mai stanchi

 È di importanza vitale per non fare mai morire l’Associazione. Imporsi sempre degli obiettivi, impegnarsi con sacrificio per raggiungerli e una volta giunti al risultato imporsi un altro obiettivo.

 

6.Ambizioni

Per crescere sempre di più è necessario ambire  ad obbiettivi o sfide sempre più grandi.

7.Valutazione

 Si deve sempre valutare le proprie capacità. Ogni ambizione deve essere valutata in base ai propri limiti, senza mai fare il passo più lungo della gamba.

 

8.Allenamento e sacrificio

 Non si raggiunge nessun obbiettivo senza un allenamento continuo. Più sacrificio si dedica all’allenamento più grandi sono gli obiettivi che si possono raggiungere.

9.Tieni duro e pompa

 L’esperienza ci ha insegnato a non mollare mai. Uno dei motti più usato dai soci è “tieni duro e pompa”. Il suo significato ci dà la forza di continuare anche quando sembra tutto difficile.

10.Onestà

Il nostro sport si basa sull’onestà. Tutti i soci hanno il dovere di dichiararsi quando colpiti e di segnalare quando ritengono di aver colpito un avversario nel modo descritto nel regolamento.  La disonestà di un solo atleta porta la diffamazione di tutta l’Associazione.

11.Umiltà

È un pregio che pochi hanno, gli altri la imparano.  Tutti gli atleti hanno il dovere di vivere i rapporti con qualsiasi atleta, dirigente, associazioni o altro con umiltà. 

12.Rispetto

La madre di tutte le ideologie è il rispetto. Il suo significato nel softair è tale e quale a quello della vita. Un rispetto reciproco è la realizzazione di un quieto vivere. Tutti coloro che rovinano questo filo conduttore di rispetto sono considerati come una mela marcia dentro ad una cassetta di mele buone. Per il bene di tutte le mele buone deve essere tolta.

13.Giocatori, non soldati

 Lo sport del softair non va confuso con il mondo militare. Per noi è tutt’altro. Il nostro impegno è quello di trasformarlo in un sport professionistico di alto livello, usando ogni giorno costanza, gioco di squadra, disponibilità, impegno, professionalità, amore per la natura e tanto, tanto allenamento.